martedì 15 ottobre 2013

Rendi ciò che ti piace fare il tuo lavoro. Sarà faticoso, come ogni lavoro, ma sarà meno faticoso perchè è ciò che ami fare.

Standstill travels.
you need just a click to find yourself in amazing places, near or far, around the world.
It's the cure for all those soul that everyday are chained to a chair.
It makes you wonder if it's worth to spend your time hunched over a computer , to dream of doing anything , to end the day dissatisfied with what has been accomplished.
It makes you wonder if it's worth being trapped in the routine.
Change is a desire that's daily becoming more a need.
To stand still is now a suffering, a lack of clean air.
Some people will look at you as a fool, an arrogant overgrown child who wants to do what he wants instead of what he must do.
Leaving the known road is always a risk, but is it worth to take a life-long road like horses with blinders on, getting to the end and realizing to have turned round in a fence ?
Looking for travel companions , kitchen fellows, someone who wants to marry food and travel , the scents of the countries and the faces of the people. I want to give a smile to people , I want to feel the emotions of little things , I think this is my job.
As a wise man once told me : " Let your passion to become your job . It will be hard , like any job, but it will be less tiring as it's what you ove to do. "

Viaggiare da fermi.

Cliccare su una finestrella e ritrovarsi in luoghi magici, vicini o lontani che siano.
Una cura per l'anima rilegata alla scrivania tutti i giorni.
Viene davvero da chiedersi se valga la pena passare il proprio tempo chini su un computer, sognando di fare tutt'altro, concludendo la giornata insoddisfatti di ciò che si è compiuto.
Viene da chiedersi se valga la pena esseri intrappolati nella routine.
Viene voglia di cambiare. Una voglia che diventa ogni giorno di più una necessità.
Restare immobile è ormai una sofferenza, un'assenza di aria pulita.

Ci sarà chi ti guarda come fossi uno stolto, un piccolo infante viziato, troppo cresciuto per permettersi l'arroganza di voler fare ciò che vuole e non ciò che deve.


Abbandonare la strada che si conosce è sempre un rischio, ma vale la pena percorrere per tutta la vita una strada che non ci piace, come cavalli coi paraocchi, per poi arrivare alla fine e rendersi conto di aver girato in tondo in un recinto?


Cerco compagni di viaggio, compagni di cucina, qualcuno che abbia voglia di sposare il cibo e il viaggio, i profumi dei paesi e i volti della gente. Voglio dare un sorriso alle persone, voglio sentire le emozioni delle piccole cose, voglio che questo sia il mio lavoro.


Come un saggio mi disse un giorno: "rendi ciò che ti piace fare il tuo lavoro. Sarà faticoso, come ogni lavoro, ma sarà meno faticoso perchè è ciò che ami fare."