venerdì 30 novembre 2012

Prendere il treno

Se sono qui è colpa del 2012.
Per le scelte, gli avvenimenti e la necessità di cambiare.
E' stato per aver perso lo spirito guida, è stato per aver capito di vivere secondo le aspettative di altri.
Cercando di capire il perchè delle cose, realizzo di aver tirato il freno a mano a tutti i desideri di fare qualcosa per me stessa.
Realizzo di essere diventata un contenitore vuoto, senza più nulla da offrire.
Realizzo di aver dimenticato le mie felicità.
Arriva un momento in cui è necessario riprendersi in mano e calpestare tutto ciò che ci circonda, mettendo noi stessi al primo posto su tutto il resto.
Scelta egoista, forse solo agli occhi altrui. Verso noi stessi è il più grande gesto d'amore.

E' tempo di riempire nuovamente il contenitore e scrollarsi di dosso la vita che tutti si aspettano da te.
E' tempo di salire sul treno che per troppo tempo ho lasciato passare, sperando che qualcuno si decidesse a prenderlo insieme. Forse non è la persona giusta.
E' ora di partire per il viaggio che ho sempre sognato. 
Senza sentirmi stupida, senza sentirmi fuori posto, senza sentirmi vuota.

Perciò se sono qui è grazie al 2013, che mi da la speranza di resettare per ricominciare su nuove strade.


Buon viaggio